Polmonite

Cos’è la polmonite?

La polmonite è un’infezione dei polmoni. I tuoi polmoni hanno 2 parti principali: vie aeree (chiamate anche bronchi) e alveoli (chiamati anche airsac). Quando respiri, l’aria si muove attraverso le vie respiratorie e nei tuoi alveoli (ad esempio: “al-vee-oh-lie”). Dagli alveoli, l’ossigeno entra nel tuo sangue mentre l’anidride carbonica si muove fuori dal tuo sangue. Quando hai la polmonite, i tuoi alveoli si infiammano (irritati e gonfiati) e si riempiono di liquido. Questo ti rende difficile respirare.

La polmonite è solitamente causata da batteri o da un virus. Può anche essere causato da funghi o sostanze irritanti che si respira nei polmoni.

Quali sono i diversi tipi di polmonite?

Esistono 4 tipi di polmonite:

  • La polmonite acquisita in comunità è il tipo più comune di polmonite. Puoi prenderlo in aree pubbliche (come il lavoro, la scuola, il negozio di alimentari o la palestra). I batteri, un virus, funghi o sostanze irritanti nell’aria possono causare polmonite acquisita in comunità. Il batterio Streptococcus pneumoniae è la causa più comune di questo tipo di polmonite. Questo tipo di polmonite può anche svilupparsi dopo un raffreddore o un’influenza.
  • Polmonite acquisita in ospedale (detta anche polmonite acquisita in istituto) è un tipo di polmonite che si può catturare mentre si è in ospedale, soprattutto se si alloggia in una unità di terapia intensiva (ICU) o si utilizza un ventilatore per aiutarti respirare. Questo tipo di polmonite include anche una polmonite che si sviluppa dopo un intervento chirurgico maggiore (come un intervento chirurgico al petto) e una polmonite che si sviluppa durante il soggiorno o il trattamento nei centri di dialisi renale e nei centri di cura cronici. Può essere molto pericoloso, specialmente per i bambini piccoli, gli adulti più anziani e le persone che hanno un sistema immunitario indebolito.
  • La polmonite da aspirazione è un tipo di polmonite che si sviluppa dopo l’inalazione di particelle nei polmoni. Ciò si verifica più spesso quando piccole particelle entrano nei polmoni dopo il vomito e non sei abbastanza forte da tossire le particelle dai polmoni.
  • La polmonite opportunistica è un tipo di polmonite che colpisce le persone che hanno indebolito il sistema immunitario. È causato da alcuni organismi che in genere non rendono le persone sane malate, ma possono essere pericolosi per le persone che hanno condizioni come il virus dell’immunodeficienza umana (HIV), sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) o persone che hanno recentemente avuto un trapianto di organi.

Sintomi

Quali sono i sintomi della polmonite?

I sintomi della polmonite possono variare da lievi a gravi, a seconda dei fattori di rischio e del tipo di polmonite che hai. I sintomi comuni sono simili ai sintomi causati da un raffreddore o dall’influenza. Includono quanto segue:

  • Tosse
  • Febbre
  • Tirando su muco quando tossisci
  • Respirazione difficoltosa
  • Brividi
  • Dolore al petto

Puoi anche sudare, avere mal di testa e sentirsi molto stanco.

Se hai uno di questi sintomi, o se improvvisamente inizi a peggiorare dopo aver preso un raffreddore o l’influenza, rivolgiti al tuo medico di famiglia.

Cos’è la polmonite a piedi?

La polmonite a piedi è un caso lieve di polmonite. È spesso causato da un virus o dal batterio Mycoplasma pneumoniae. Quando hai la polmonite a piedi, i tuoi sintomi potrebbero non essere così gravi o durare quanto qualcuno che ha un caso più grave di polmonite. Probabilmente non avrai bisogno di riposo a letto o di rimanere in ospedale quando hai la polmonite a piedi.

Le cause

Chi è a rischio di sviluppare la polmonite?

Sei più a rischio di sviluppare la polmonite se:

  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), in particolare se ha assunto corticosteroidi per via inalatoria per 24 settimane o più
  • Virus dell’immunodeficienza umana (HIV)
  • Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS)
  • Malattia del cuore
  • Enfisema
  • Diabete

Hai più di 65 anni. Quando invecchi, il tuo sistema immunitario diventa meno capace di combattere infezioni come la polmonite. Anche i bambini e i bambini piccoli sono a maggior rischio perché il loro sistema immunitario non è ancora completamente sviluppato.

Hai una malattia o una condizione che indebolisce il tuo sistema immunitario. Quando il tuo sistema immunitario è indebolito, è più facile per te ottenere la polmonite perché il tuo corpo non può combattere l’infezione. Le persone che hanno un sistema immunitario indebolito hanno anche maggiori probabilità di sviluppare polmonite da batteri, virus e germi che non causano la polmonite nelle persone sane.

Le persone che hanno una delle seguenti sono ad alto rischio:

Le persone che hanno avuto recentemente un trapianto di organi e le persone che ricevono la chemioterapia sono anche a maggior rischio.

Lavori in edilizia o in agricoltura. Il lavoro in ambienti in cui si respira polvere, sostanze chimiche, inquinamento atmosferico o fumi tossici può danneggiare i polmoni e renderli più vulnerabili a infezioni come la polmonite.

Si fuma o si abusa di alcool. Il fumo provoca danni ai minuscoli peli nei polmoni che aiutano a rimuovere germi e batteri. L’abuso di alcol può comportare un aumento del rischio di polmonite da aspirazione, un tipo di polmonite che si sviluppa dopo l’inalazione di particelle nei polmoni. Questo si verifica più spesso quando si vomita e piccole particelle entrano nei polmoni perché non si è abbastanza forti da tossire . L’abuso di alcol interferisce anche con il modo in cui funzionano i globuli bianchi (che sono responsabili della lotta alle infezioni).

Sei ricoverato in ospedale, soprattutto in una unità di terapia intensiva (ICU). La polmonite che si cattura in un ospedale (chiamata polmonite acquisita in ospedale) può essere più grave di altri tipi di polmonite. Il rischio aumenta se si utilizza un ventilatore per respirare. I ventilatori ti rendono difficile tossire e possono intrappolare i germi che causano infezioni nei polmoni.

Recentemente hai subito un intervento chirurgico importante o un infortunio grave. Recuperare da un intervento chirurgico maggiore o un infortunio grave ti rende spesso debole. Può anche rendere difficile la tua tossicità, che è la difesa più rapida del corpo per far uscire particelle dai polmoni. Anche il recupero richiede in genere molto riposo a letto. Stare sdraiati sulla schiena per un lungo periodo di tempo può consentire a liquidi o muco di raccogliersi nei polmoni, dando ai batteri un posto dove crescere.

Sei di origine nativa dell’Alaska o nativo americano. Per ragioni sconosciute ai medici, le persone di questi gruppi etnici sono a maggior rischio di polmonite.

Diagnosi

Come fa il mio medico a sapere che ho la polmonite?

Il medico diagnosticherà la polmonite in base alla sua storia medica e ai risultati di un esame fisico. Lui o lei potrebbe anche aver bisogno di fare alcuni test, come una radiografia del torace o un esame del sangue. Una radiografia del torace può mostrare al medico se soffre di polmonite e quanto è diffusa l’infezione. Gli esami del sangue e del muco possono aiutare il medico a dire se i batteri, un virus o un organismo fungino causano la polmonite.

Prevenzione

Come posso prevenire la polmonite?

Puoi aiutare a prevenire la polmonite come segue:

Prendi il vaccino antinfluenzale ogni anno. Le persone spesso sviluppano una polmonite batterica dopo un caso di influenza. È possibile ridurre questo rischio ottenendo il vaccino antinfluenzale annuale. Il vaccino antinfluenzale non protegge da tutti i tipi di influenza, solo i 3 o 4 ceppi che i medici ritengono saranno più pericolosi o diffusi nel prossimo anno.

Prendi il vaccino pneumococcico. (Vedi sotto per maggiori informazioni sul vaccino.)

Praticare una buona igiene. Le tue mani entrano in contatto con molti germi durante il giorno. Li raccogli da superfici come le maniglie delle porte, le mani di altre persone e la tastiera del tuo computer. Prenditi del tempo per lavarti spesso le mani, soprattutto dopo aver usato il bagno e prima di mangiare. Utilizzare acqua tiepida e sapone per almeno 20 secondi. Se sapone e acqua non sono disponibili, l’uso di un disinfettante per le mani a base alcolica è la cosa migliore.

Non fumare Il fumo danneggia i polmoni e rende più difficile per il tuo corpo difendersi da germi e malattie. Se fumi, parla con il tuo familiare di dimissioni il prima possibile.

Praticare uno stile di vita sano. Mangia una dieta equilibrata piena di frutta e verdura. Allenarsi regolarmente. Dormi molto. Queste cose aiutano il tuo sistema immunitario a rimanere forte.

Evitare le persone malate. Stare vicino a persone malate aumenta il rischio di catturare ciò che hanno.

Esiste un vaccino per la polmonite?

Non esiste un vaccino per tutti i tipi di polmonite, ma sono disponibili 2 vaccini. Il primo è chiamato vaccino pneumococcico coniugato (PCV). È raccomandato per tutti i bambini di età inferiore ai 5 anni. Il vaccino pneumococcico polisaccaridico (PPSV) è raccomandato per i bambini di età pari o superiore a 2 anni che sono a maggior rischio di polmonite (come i bambini con un sistema immunitario indebolito) e per gli adulti che presentano fattori di rischio per polmonite. Questo vaccino è raccomandato se:

  • Hanno 65 anni o più
  • Fumo
  • Abuso di alcol
  • Avere determinate condizioni croniche, come l’asma, il diabete, le malattie cardiache o polmonari
  • Avere la cirrosi
  • Ha una condizione che indebolisce il sistema immunitario, come il virus dell’immunodeficienza umana (HIV), la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), l’insufficienza renale o una milza danneggiata
  • Ho avuto la tua milza rimossa per qualsiasi motivo
  • Hanno la malattia falciforme
  • Avere impianti cocleari (un dispositivo elettronico che ti aiuta a sentire)
  • Stanno prendendo medicine per un recente trapianto di organi (questi farmaci sopprimono il sistema immunitario)
  • Stanno ricevendo la chemioterapia

I vaccini pneumococcici non possono prevenire tutti i casi di polmonite. Ma possono rendere meno probabile che le persone a rischio sperimentino le complicazioni gravi e potenzialmente letali della polmonite.

I vaccini pneumococcici causano effetti collaterali?

Gli effetti collaterali di PCV sono insoliti, ma possono includere quanto segue:

  • Rossore e tenerezza al sito di iniezione
  • Leggera febbre
  • Irritabilità
  • Perdita di appetito

Gli effetti collaterali di PPSV non sono comuni, ma possono includere quanto segue:

  • Rossore e tenerezza al sito di iniezione
  • Dolore muscolare
  • Leggera febbre

Trattamento

Come viene trattata la polmonite?

Il trattamento dipende dal tipo di polmonite che hai, dalla gravità dei sintomi, dalla salute generale e dall’età.

Per la polmonite batterica, il medico prescriverà probabilmente antibiotici. La maggior parte dei sintomi dovrebbe migliorare entro pochi giorni, anche se una tosse può durare per diverse settimane. Assicurati di seguire attentamente le indicazioni del medico. Prendi tutto il farmaco antibiotico prescritto dal medico. Se non lo fai, alcuni batteri potrebbero rimanere nel tuo corpo. Questo può causare il ritorno della polmonite. Può anche aumentare il rischio di resistenza agli antibiotici.

Gli antibiotici non funzionano per trattare le infezioni virali. Se ha una polmonite virale, il medico probabilmente parlerà dei modi per trattare i sintomi. I farmaci da banco (OTC) sono disponibili per abbassare la febbre, alleviare il dolore e alleviare la tosse. Tuttavia, alcuni colpi di tosse vanno bene perché possono aiutare a liberare i polmoni. Assicurati di parlare con il medico prima di prendere un sedativo della tosse.

Se un fungo sta causando la polmonite, il medico può prescrivere un farmaco antifungino.

Se il tuo caso di polmonite è grave, potrebbe essere necessario essere ricoverato in ospedale. Se soffre di mancanza di respiro, potrebbe essere dato ossigeno per aiutare la respirazione. Potresti anche ricevere antibiotici per via endovenosa (attraverso una flebo). Le persone che hanno indebolito il sistema immunitario, le malattie cardiache o polmonari e le persone che erano già molto malate prima di sviluppare la polmonite hanno più probabilità di essere ricoverate in ospedale. Anche i bambini, i bambini piccoli e gli adulti che hanno 65 anni o più sono a maggior rischio.

Cosa posso fare a casa per sentirmi meglio?

Oltre all’assunzione di antibiotici e / o farmaci prescritti dal medico, è necessario procedere come segue:

  • Riposati molto. Il riposo aiuterà il tuo corpo a combattere l’infezione.
  • Bevi molti liquidi. I liquidi ti terranno idratato e possono aiutare a sciogliere il muco nei polmoni. Prova acqua, tè caldo e zuppe chiare.
  • Smetti di fumare se fumi ed evita il fumo passivo. Il fumo può peggiorare i sintomi. Il fumo aumenta anche il rischio di sviluppare polmonite e altri problemi ai polmoni in futuro. Evitare anche i caminetti accesi o altre aree in cui l’aria potrebbe non essere pulita.
  • Resta a casa da scuola o al lavoro finché i sintomi non scompaiono. Questo di solito significa aspettare fino a quando la febbre non si rompe e non stai tossendo muco. Chiedi al tuo dottore quando va bene per te tornare a scuola o al lavoro.
  • Utilizzare un umidificatore a nebbia fredda o fare un bagno caldo per aiutare a liberare i polmoni e rendere più facile respirare.

Dovrò seguire il mio dottore?

Il medico può fissare un appuntamento di follow-up dopo che lui o lei ti ha diagnosticato una polmonite. A questa visita, il medico potrebbe prendere un’altra radiografia del torace per assicurarsi che l’infezione da polmonite si sta risolvendo. Tieni presente che le radiografie del torace possono richiedere mesi per tornare alla normalità. Tuttavia, se i sintomi non migliorano, il medico può decidere di provare un’altra forma di trattamento.

Anche se potresti sentirti meglio, è importante mantenere l’appuntamento di follow-up, soprattutto se fumi. L’infezione può ancora essere nei polmoni anche se non si verificano più sintomi.

Complicazioni

Quali sono le possibili complicanze della polmonite?

Casi gravi di polmonite possono richiedere un trattamento in ospedale. Il medico può darti ossigeno per aiutarti a respirare o antibiotici attraverso una flebo.

Complicazioni di polmonite includono versamento pleurico e batteri nel sangue. L’effusione pleurica si verifica quando il fluido si accumula negli strati di tessuto tra i polmoni e la parete del petto e si infetta. Questo può rendere molto difficile la respirazione. Per drenare il liquido, potrebbe essere necessario posizionare un tubo tra i polmoni e la parete toracica, oppure potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

I batteri nel sangue si verificano quando l’infezione polmonare nei polmoni si diffonde al sangue. Ciò aumenta il rischio che l’infezione si diffonda ad altri organi nel corpo. I batteri nel sangue sono trattati con antibiotici.

Le persone che hanno problemi cardiaci o polmonari, le persone che fumano e le persone che hanno 65 anni o più sono più soggette a complicazioni dovute a polmonite.

Domande

Domande da porre al medico

  • Ho una condizione cronica. Sono a maggior rischio di polmonite?
  • Ho una polmonite batterica, virale o fungina? Qual è il miglior trattamento?
  • Sono contagioso?
  • Quanto è grave la mia polmonite? Avrò bisogno di essere ricoverato in ospedale?
  • Cosa posso fare a casa per alleviare i sintomi?
  • Quali sono le possibili complicanze della polmonite? Come faccio a sapere se sto sviluppando complicazioni?
  • Cosa devo fare se i miei sintomi non rispondono al trattamento o peggiorano?
  • Abbiamo bisogno di pianificare un esame di follow-up?
  • Ho bisogno di vaccini?

Quando dovrei chiamare il mio medico di famiglia?

La polmonite può essere pericolosa per la vita se non trattata, specialmente nelle persone che fumano, hanno malattie cardiache o hanno problemi ai polmoni, e negli adulti di età pari o superiore ai 65 anni. Dovresti chiamare il medico se hai una tosse che non andrà via, mancanza di respiro, dolore al petto e febbre. Dovresti anche chiamare il medico se improvvisamente cominci a sentirti peggio dopo aver preso un raffreddore o l’influenza.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *