Mononucleosi

Cos’è la mononucleosi?

La mononucleosi (spesso chiamata “mono”) è una malattia contagiosa. Di solito è causato dal virus Epstein-Barr. Alcuni dei sintomi di mononucleosi sono simili a quelli di un raffreddore o influenza. Si diffonde attraverso la saliva. Per questo motivo, a volte è chiamato “malattia dei baci”. È più comune negli adolescenti e nei giovani adulti. Chiunque a qualsiasi età può ottenerlo.

Sintomi di mononucleosi

I sintomi spesso non compaiono fino a 4 a 6 settimane dopo che sei stato esposto al virus. Possono non venire allo stesso tempo, e possono venire gradualmente. Loro includono:

  • fatica
  • febbre
  • gola infiammata
  • debolezza
  • ghiandole gonfie nel collo e sotto le ascelle
  • milza gonfia o fegato
  • perdita di appetito
  • eruzione cutanea.

I sintomi nei bambini piccoli sono generalmente lievi. I sintomi negli adolescenti e nei giovani adulti tendono ad essere più gravi.

Cosa causa mononucleosi?

La maggior parte dei casi di mononucleosi sono causati dal virus Epstein-Barr. Il virus si trova nella saliva, nel muco e in altri fluidi corporei. È spesso passato da una persona all’altra attraverso i baci. Può essere passato attraverso l’esposizione a tosse o starnuto. Può anche essere passato condividendo utensili da cucina (come bicchieri, cucchiai e forchette) con qualcuno che ha mononucleosi.

Come si diagnostica mononucleosi?

Probabilmente il tuo medico ti farà prima alcune domande sui tuoi sintomi. Lui o lei farà un esame fisico. Possono cercare:

  • linfonodi ingrossati nel collo
  • tonsille gonfie
  • fegato gonfio o milza.

Probabilmente ordineranno esami del sangue per confermare la diagnosi. Un test comune utilizzato per diagnosticare mononucleosi è chiamato test Monospot. A volte sono necessari altri esami del sangue se i risultati del test Monospot non sono chiari.

Può essere prevenuto o evitato?

Non esiste un vaccino per prevenire la mononucleosi. La cosa migliore che puoi fare per evitarlo è stare lontano da chiunque tu sappia chi ce l’ha. Non baciarli o condividere utensili o altri oggetti personali.

Trattamento mononucleosi

Non esiste una cura per la mononucleosi. Il virus andrà via da solo. I sintomi di solito durano circa 4 settimane. L’obiettivo principale del trattamento è di alleviare i sintomi. Ecco alcuni passaggi che puoi eseguire:

  • Riposo. Il sonno aiuta il tuo corpo a combattere le infezioni.
  • Bevi molti liquidi. Aiutano a prevenire la disidratazione.
  • Lenire il mal di gola. Fai dei gargarismi con acqua salata o succhia le pastiglie per la gola, le caramelle dure o i dessert ghiacciati aromatizzati (come i ghiaccioli).
  • Allevia il dolore Prendere acetaminofene (Tylenol) o ibuprofene (Advil, Motrin) per alleviare il dolore e la febbre. Non dare l’aspirina ai bambini. L’aspirina è stata associata a una malattia rara nei bambini chiamata sindrome di Reye. La sindrome di Reye è una malattia grave che può portare alla morte.

Ho bisogno di un antibiotico?

Gli antibiotici non sono efficaci contro la mononucleosi. La mononucleosi è causato da un virus. Gli antibiotici non funzionano contro i virus. Se hai un’infezione batterica (come mal di gola) oltre ad avere mononucleosi, il tuo medico potrebbe darti un antibiotico per curare quell’infezione.

Che dire di sport ed esercizio fisico?

Evita gli sport, le attività fisiche o l’esercizio di qualsiasi tipo finché il tuo medico non ti dice che è sicuro. Muoversi troppo ti mette a rischio di rottura (esplosione) della milza, specialmente se è ingrandita. È necessario evitare le attività fisiche e contattare gli sport per circa 3 o 4 settimane dopo aver avuto la mononucleosi.

Vivere con la mononucleosi

La maggior parte delle persone si sente meglio in 2 o 4 settimane. La fatica può durare per diverse settimane. In alcuni casi, i sintomi possono durare per 6 mesi o più. Inoltre, la mononucleosi può a volte avere complicazioni. La principale complicazione è l’allargamento della milza. La milza è come una grande ghiandola. Si trova nella parte superiore dell’addome sul lato sinistro. Aiuta a filtrare il sangue. Nei casi gravi di mononucleosi, la milza può rompersi (lacerare).

Una rottura della milza è rara nelle persone che hanno mononucleosi. Ma è saggio essere consapevoli dei segni:

  • dolore acuto nella parte superiore sinistra dell’addome (sotto il petto a sinistra)
  • mi sento stordito
  • mi sento confuso
  • visione offuscata
  • svenimento.

Altre complicanze possono includere anemia, problemi al sistema nervoso o epatite con ittero. Potrebbero causare sintomi tra cui:

  • difficoltà respiratoria
  • febbri alte persistenti (101,5 F gradi o più)
  • forte mal di testa
  • debolezza delle braccia o delle gambe
  • colore giallo negli occhi o nella pelle (ittero)
  • difficoltà a deglutire.

Chiama subito il medico se nota uno dei sintomi sopra elencati.

Domande da porre al medico

  • Come ho avuto la mononucleosi?
  • Ho la mononucleosi. La mia ragazza dovrebbe essere messa alla prova?
  • Qual è il trattamento migliore per me?
  • Quanto tempo passerà prima che io possa esercitarmi in sicurezza?
  • Per quanto tempo dovrei tenere mio figlio a casa da scuola?
  • Come posso assicurarmi che il resto della mia famiglia non diventi mononucleosi?
  • Ci sono medicine che posso prendere per sentirmi meglio?
  • Per quanto tempo sarò contagioso?
  • Se comincio ad avere dolore al mio fianco, dovrei chiamare immediatamente il mio medico?
  • Se avrò la mononucleosi una volta, lo riavrò?

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *