Dipendenza da oppioidi

Cosa sono gli oppioidi?

Gli oppioidi sono un tipo di medicina spesso usata per alleviare il dolore. Funzionano abbassando il numero di segnali di dolore che il tuo corpo invia al tuo cervello. Cambiano anche il modo in cui il tuo cervello risponde al dolore. I medici prescrivono più spesso gli oppioidi per alleviare il dolore da:

  • mal di denti e procedure dentistiche
  • lesioni
  • interventi chirurgici
  • condizioni croniche come il cancro.

Alcuni medicinali per la prescrizione contro la tosse contengono anche oppioidi.

Gli oppioidi di solito sono sicuri quando li si utilizza correttamente. Ma le persone che non seguono le istruzioni del loro medico e quelle che usano male gli oppioidi possono diventare dipendenti. L’abuso di oppiacei significa che non si seguono le istruzioni del medico su come prendere il medicinale. Può anche significare che tu prendi la droga illegalmente.

Cos’è la dipendenza?

La dipendenza è una malattia che colpisce il tuo cervello e il tuo comportamento. All’inizio, hai il controllo sulla tua scelta di iniziare a usare droghe. Se usi male un farmaco, il suo effetto piacevole alla fine ti fa venir voglia di continuare ad usarlo. Nel corso del tempo, il tuo cervello cambia in certi modi in modo da sviluppare un forte impulso a usare il farmaco.

I farmaci oppioidi includono:

  • oppio
  • codeina
  • fentanil
  • eroina
  • idrocodone
  • idromorfone
  • metadone
  • morfina
  • ossicodone
  • oxymorphone
  • paregorico
  • sufentanil
  • tramadolo.

I sintomi della dipendenza da oppiacei

Il primo passo verso il recupero è riconoscere che hai un problema con gli oppioidi. I segni e i sintomi dell’abuso di sostanze possono essere fisici, comportamentali e psicologici. Un chiaro segno di dipendenza non è in grado di smettere di usare la sostanza. Inoltre, non è in grado di impedirti di utilizzare più dell’importo consigliato.

Altri segni e sintomi di abuso di oppioidi includono:

  • scarsa coordinazione
  • sonnolenza
  • respirazione superficiale o lenta
  • nausea
  • stipsi
  • agitazione fisica
  • scarsa capacità decisionale
  • abbandonando le responsabilità
  • biascicamento
  • dormire più o meno del normale
  • sbalzi d’umore
  • euforia (sentirsi in alto)
  • irritabilità
  • depressione
  • motivazione abbassata
  • attacchi d’ansia.

Sintomi di overdose da oppioidi

Un’overdose di oppioidi richiede un trattamento medico di emergenza immediato. Se sospetti che qualcuno abbia overdoppiato con gli oppioidi, chiama immediatamente il 9-1-1. In alcuni stati, è disponibile una prescrizione spray nasale chiamato naloxone (Narcan) da tenere a portata di mano in caso di overdose da oppioidi. Parlate con il vostro medico per vedere se potrebbe essere necessario questo medicinale.

I sintomi di una overdose includono:

  • non risponde (non può svegliare)
  • respiro lento, irregolare (irregolare) o assenza di respirazione
  • impulso lento, irregolare o nessun impulso
  • vomito
  • perdita di coscienza (svenimento)
  • allievi costretti (piccoli).

Cosa causa dipendenza da oppioidi?

I farmaci oppiacei alterano il tuo cervello creando endorfine artificiali. Oltre a bloccare il dolore, queste endorfine ti fanno sentire bene. Troppo uso di oppiacei può far sì che il cervello faccia affidamento su queste endorfine artificiali. Una volta che il tuo cervello fa questo, può anche smettere di produrre le proprie endorfine. Più a lungo usi gli oppioidi, più è probabile che ciò avvenga. Avrai anche bisogno di più oppioidi nel tempo a causa della tolleranza ai farmaci.

Cos’è la tolleranza ai farmaci?

La tolleranza alla droga è quando il tuo corpo, nel tempo, si abitua agli effetti di un farmaco. In questo caso, potrebbe essere necessario prendere una dose maggiore del farmaco per ottenere lo stesso effetto. Quando si prendono gli oppioidi nel tempo, è necessario un valore più elevato per ottenere lo stesso sollievo dal dolore.

Se smetti di usare un oppioide per un certo periodo di tempo, la tua tolleranza inizierà a sbiadire. Se hai bisogno di iniziare a prenderlo di nuovo, molto probabilmente non avrai bisogno della tua precedente dose più alta. Questo può essere troppo per il corpo. Se interrompe l’assunzione di un farmaco e poi lo riprendi, parla con il medico della dose.

Cos’è la tossicodipendenza?

La dipendenza dalla droga è quando il modo in cui funziona il tuo corpo cambia perché hai assunto un farmaco per molto tempo. Questi cambiamenti ti causano sintomi da astinenza quando smetti di usare il farmaco. I sintomi di astinenza possono essere lievi o gravi e possono includere:

  • sudorazione
  • nausea o vomito
  • brividi
  • diarrea
  • tremante
  • dolore
  • depressione
  • insonnia
  • fatica.

Se hai preso una prescrizione di oppioidi per un lungo periodo, lavora con il tuo medico. Il medico può aiutarti a evitare i sintomi di astinenza diminuendo gradualmente la dose nel tempo fino a quando non hai più bisogno del medicinale.

Qual è la differenza tra tolleranza al farmaco e dipendenza?

La tolleranza e la dipendenza dalla droga sono una parte normale del consumo di qualsiasi farmaco oppioide per un lungo periodo di tempo. Puoi essere tollerante o dipendente da un farmaco e non essere ancora dipendente da esso.

La dipendenza, tuttavia, non è normale. È una malattia Sei dipendente da un farmaco quando sembra che né il tuo corpo né la tua mente possano funzionare senza il farmaco. La dipendenza ti porta a cercare ossessivamente il farmaco, anche quando il consumo di droga causa problemi di comportamento, di salute o di relazione.

Come faccio a sapere se sono dipendente?

Potresti essere un tossicodipendente se brami il farmaco o se senti che non puoi controllare la voglia di prendere il farmaco. Puoi anche essere dipendente se continui ad utilizzare il farmaco senza il consenso del medico, anche se il farmaco sta causando problemi per te. Il problema potrebbe riguardare la salute, il denaro, il lavoro o la scuola, la legge o le relazioni con familiari o amici. I tuoi amici e familiari potrebbero essere a conoscenza del tuo problema di dipendenza prima di te. Notano i cambiamenti nel tuo comportamento.

Come viene diagnosticata la dipendenza da oppioidi?

Il medico o un operatore sanitario possono diagnosticare la dipendenza da oppioidi. La diagnosi includerà una valutazione medica. Comprende spesso anche test per i disturbi della salute mentale.

La dipendenza da oppioidi può essere prevenuta o evitata?

Molte persone sono in grado di usare gli oppioidi in modo sicuro senza diventare dipendenti da loro. Ma il loro potenziale di dipendenza è alto. Questo è particolarmente vero se li usi per la gestione del dolore a lungo termine.

In generale, è più probabile che tu possa evitare la dipendenza se puoi usare i farmaci oppioidi non più di una settimana. La ricerca dimostra che usarli per più di un mese può renderti dipendente da loro.

Trattamento per la dipendenza da oppioidi

Il trattamento per la dipendenza da oppioidi è diverso per ogni persona. L’obiettivo principale del trattamento è di aiutarti a smettere di usare il farmaco (questo è chiamato detox). Il trattamento ti aiuterà anche a evitare di usarlo di nuovo in futuro (questo è chiamato evitare la ricaduta).

Il medico può prescrivere determinati medicinali per alleviare i sintomi da astinenza quando smette di usare oppioidi. Aiuteranno a controllare le tue voglie. Questi medicinali comprendono il metadone (spesso usato per trattare la dipendenza da eroina), la buprenorfina e il naltrexone.

Dopo la disintossicazione, i trattamenti comportamentali possono aiutarti a imparare come gestire la depressione. Questi trattamenti ti aiutano anche a evitare gli oppioidi, a gestire le voglie e a guarire le relazioni danneggiate. Alcuni trattamenti comportamentali comprendono counseling individuale, consulenza di gruppo o familiare e terapia cognitiva.

Vivere con dipendenza da oppioidi

Se pensi di essere dipendente dagli oppioidi, sappi che c’è un aiuto per te. Il primo passo per rompere la dipendenza è rendersi conto che controlli il tuo comportamento.

I seguenti passaggi ti aiuteranno a combattere la tua dipendenza:

  1. Impegnati a smettere. Prendi il controllo del tuo comportamento e impegnati a combattere le tue dipendenze.
  2. Chiedi aiuto al tuo medico. Lui o lei può essere il tuo più grande alleato, anche se stai cercando di lasciare una droga che lui o lei ha prescritto. Il medico può essere in grado di prescrivere farmaci che contribuiranno ad alleviare le vostre voglie per la droga che causa dipendenza. Anche parlare con il tuo medico o un consulente dei tuoi problemi e del tuo consumo di droga può essere utile.
  3. Ottenere supporto. Alcune organizzazioni si dedicano ad aiutare le persone che hanno dipendenze. Vogliono che tu abbia successo e ti daranno gli strumenti e il supporto di cui hai bisogno per uscire e andare avanti con la tua vita. Chiedi supporto alla tua famiglia e ai tuoi amici.

Domande da porre al medico

  • Come posso evitare di diventare dipendente da oppiacei?
  • La medicina che sto assumendo crea dipendenza?
  • Come faccio a sapere se sono dipendente da un oppiaceo?
  • Cosa dovrei fare se penso di essere dipendente da un oppiaceo?
  • Come faccio a sapere se un amico di un familiare è dipendente da un oppiaceo?

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *