Diabete

diabete

Che cos’è il diabete?

Il diabete è una malattia che si verifica quando il vostro corpo non fa o usare l’insulina ormone correttamente. Provoca un accumulo eccessivo di glucosio nel sangue (zucchero). Ci sono 2 tipi principali di diabete. Il diabete di tipo 1 si presenta quando il vostro corpo non produce alcuna insulina. A volte è chiamato diabete giovanile, perché di solito è scoperto nei bambini e negli adolescenti, ma può apparire anche negli adulti. Il diabete di tipo 2 si verifica quando il vostro corpo non produce abbastanza insulina o non usa l’insulina come dovrebbe. In passato, i medici pensavano che solo gli adulti fossero a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Tuttavia, a un numero crescente di bambini negli Stati Uniti viene ora diagnosticata la malattia. I medici pensano che questo aumento sia dovuto principalmente al fatto che più bambini sono sovrappeso o obesi e sono meno attivi fisicamente.

Il prediabete si verifica quando i livelli di zucchero nel sangue sono più alti di quanto dovrebbero essere, ma non abbastanza alto per essere diagnosticato ufficialmente come diabete. Il pre-diabete aumenta notevolmente il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. La buona notizia è che, se si è affetti da prediabete, è possibile prevenire o ritardare l’insorgenza del diabete di tipo 2 completo apportando modifiche allo stile di vita. Questi includono mangiare una dieta sana, raggiungere e mantenere un peso sano, e l’esercizio fisico regolarmente.

Sintomi di diabete

I sintomi variano da persona a persona. Le fasi iniziali del diabete hanno pochissimi sintomi. Forse non sai di avere la malattia. Ma possono già accadere danni agli occhi, ai reni e al sistema cardiovascolare. I sintomi più comuni includono:

  • Fame estrema.
  • Sete estrema.
  • Minzione frequente.
  • Perdita di peso inspiegabile.
  • Fatica o sonnolenza.
  • Visione sfocata.
  • Ferite, piaghe o ammaccature a lenta guarigione.
  • Pelle secca e pruriginosa.
  • Formicolio o intorpidimento nelle mani o nei piedi.
  • Infezioni frequenti o ricorrenti della pelle, della gomma, della vescica o del lievito vaginale.

Le persone che hanno il diabete di tipo 2 possono anche mostrare segni di resistenza all’insulina. Questo include scurimento della pelle intorno al collo o nelle ascelle, pressione alta, problemi di colesterolo, infezioni da lieviti, e periodi saltati o assenti nelle ragazze e donne adolescenti.

Il diabete incontrollato di tipo 2 può anche includere:

  • Nausea o vomito più di una volta.
  • Respirazione più profonda e veloce.
  • L’odore di solvente per smalti provenienti dal respiro.
  • Debolezza, sonnolenza, tremito, confusione o vertigini.
  • Movimento muscolare non coordinato.

Se il diabete non viene trattato, i livelli di zucchero nel sangue diventano troppo alti. Quando questo accade, i sintomi possono includere mancanza di respiro, dolore addominale, vomito, disidratazione, e anche coma e morte.

Quali sono le cause del diabete?

Tipo 1

Nel diabete di tipo 1, il vostro corpo non fa l’insulina. Questo perché il sistema immunitario attacca e distrugge le cellule del pancreas che producono l’insulina. I medici non sono sicuri del perché questo accada.

Tipo 2

Quando mangiate, il vostro corpo cambia la maggior parte del cibo che digerite in glucosio (una forma di zucchero). Un ormone chiamato insulina permette a questo glucosio di entrare in tutte le cellule del corpo. Lì è usato per l’energia. L’insulina è prodotta dal pancreas. In una persona con diabete di tipo 2, il pancreas non produce abbastanza insulina o le cellule del corpo non possono usare l’insulina in modo corretto (chiamata resistenza all’insulina). Questo causa l’accumulo di glucosio nel sangue invece di spostarsi nelle cellule. Troppo glucosio nel sangue può portare a gravi problemi di salute che danneggiano i vasi sanguigni, nervi, cuore, occhi e reni.

Alcuni fattori di rischio per il diabete di tipo 2 includono:

  • Peso. L’obesità è il fattore di rischio più importante per il diabete di tipo 2. Più si è sovrappeso, più il proprio corpo è resistente all’insulina. Per capire se siete in sovrappeso, parlate con il vostro medico. Una dieta sana e povera di grassi e un regolare esercizio fisico possono aiutarvi a perdere peso gradualmente e a tenerlo lontano.
  • Età. Il rischio di diabete di tipo 2 aumenta con l’età, soprattutto dopo i 45 anni. Anche se non è possibile modificare la propria età, è possibile lavorare su altri fattori di rischio per ridurre il rischio.
  • Genealogia. Non è possibile modificare l’anamnesi familiare, ma è comunque importante per lei e per il suo medico sapere se il diabete corre nella sua famiglia. Il rischio di diabete è maggiore se la madre, il padre o il fratello soffrono di diabete. Informi il medico se qualcuno nella sua famiglia ha il diabete.
  • Gravidanza. Il diabete gestazionale è un tipo di diabete che si verifica solo durante la gravidanza. Anche se il diabete gestazionale va via dopo la gravidanza, circa la metà delle donne che hanno avuto il diabete gestazionale viene diagnosticato il diabete di tipo 2 entro 15 anni. Anche se non hanno il diabete gestazionale, le donne che danno alla luce i bambini che pesano 9 libbre o più sono più probabili sviluppare il diabete di tipo 2 più successivamente nella vita. L’Accademia Americana dei Medici di Famiglia (AAFP) raccomanda lo screening per il diabete gestazionale nelle donne in gravidanza dopo la 24a settimana di gravidanza. L’AAFP ritiene che non vi siano prove sufficienti per determinare i benefici e i danni dello screening per il diabete gestazionale nelle donne in gravidanza prima della 24a settimana di gravidanza.
  • Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Si tratta di una condizione che si verifica quando uno squilibrio dei livelli ormonali nel corpo della donna provoca la formazione di cisti sulle ovaie. Le donne affette da PCOS sono maggiormente a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.
  • Fumo e alcool. L’uso di alcool e tabacco può aumentare il rischio di diabete di tipo 2. Smettere di fumare il più presto possibile. E ‘probabilmente bene bere un po’ di alcol con un pasto, ma si dovrebbe avere solo 1 servizio al giorno. Meno è meglio. Un servizio è di 4 once di vino, 12 once di birra, o 1,5 once di liquore duro.

Il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 aumenta con il numero di fattori di rischio. Se avete 2 o più fattori di rischio, parlate con il vostro medico su come ritardare o prevenire il diabete di tipo 2.

Come viene diagnosticato il diabete?

Dopo avervi esaminato, discusso i vostri sintomi, e di andare oltre la vostra anamnesi, il medico può analizzare per il diabete se lui o lei sospetta che si è a rischio. Per il controllo del diabete, il medico può richiedere i seguenti esami:

  • Test della glicemia a digiuno. Questo test è di solito fatto al mattino, dopo 8 ore di digiuno (non mangiare o bere nulla, tranne acqua per 8 ore prima del test). L’esame del sangue comporta l’inserimento di un piccolo ago in una vena nel braccio per prelevare sangue. Il sangue sarà inviato a un laboratorio per essere analizzato. Se il livello di zucchero nel sangue è 126 milligrammi per decilitro (mg/dL) o superiore, il medico probabilmente vorrà ripetere il test. Un livello di zucchero nel sangue di 126 milligrammi per decilitro (mg/dL) o superiore in 2 occasioni indica il diabete. I risultati dei test da 100 mg per dL a 125 mg per dL suggeriscono di
  • Test orale di tolleranza al glucosio. Durante questo test si beve una bevanda contenente 75 grammi di glucosio disciolto in acqua. Questo ha il sapore dell’acqua dolce. Due ore dopo, un medico o un infermiere misurerà la quantità di glucosio nel sangue. Un livello di zucchero nel sangue pari o superiore a 200 mg/dL indica un diabete.
  • Test della glicemia casuale. Questo test misura il livello di glucosio nel sangue in qualsiasi momento della giornata. Non importa quando hai mangiato l’ultima volta. In combinazione con i sintomi del diabete, un livello di glicemia di 200 mg/dL o superiore indica il diabete.
  • A1C esame del sangue. Questo test fornisce informazioni sui livelli medi di glucosio nel sangue di una persona negli ultimi 3 mesi. I risultati sono riportati in percentuale. Un livello normale di A1C è inferiore al 5,7%. Se l’A1C è superiore, significa che la glicemia è stata superiore al normale. Un risultato del test del 6,5% o superiore indica la presenza di diabete. Un risultato compreso tra 5,7 e 6,4 indica prediabete.

L’AAFP raccomanda lo screening degli adulti per il diabete di tipo 2 come parte di una valutazione del rischio cardiaco per le persone di età compresa tra 40 e 70 anni che sono in sovrappeso o obesi. I medici sono incoraggiati a offrire o indirizzare i pazienti con livelli anomali di glicemia alla consulenza comportamentale per promuovere una dieta sana e l’attività fisica.

Il diabete può essere prevenuto o evitato?

Parlate con il vostro medico dei vostri fattori di rischio per il diabete. Anche se potrebbe non essere possibile modificarli tutti, è possibile apportare modifiche per ridurre significativamente il rischio.

  • Esercizio e controllo del peso. L’esercizio fisico e il mantenimento di un peso sano può ridurre il rischio di diabete. Qualsiasi quantità di attività è meglio di niente. Provare ad allenarsi per 30-60 minuti la maggior parte dei giorni della settimana. Parlate sempre con il vostro medico prima di iniziare un programma di allenamento.
  • Dieta. Una dieta ricca di grassi, calorie e colesterolo aumenta il rischio di diabete. Una cattiva alimentazione può portare all’obesità (un altro fattore di rischio per il diabete) e ad altri problemi di salute. Una dieta sana è ad alto contenuto di fibre e povera di grassi, colesterolo, sale e zucchero. Inoltre, ricordarsi di guardare la dimensione della porzione. Quanto mangiate è importante quanto quello che mangiate.

Trattamento del diabete

Anche se il diabete non può essere curato, si può ancora vivere una vita lunga e sana. La cosa più importante da fare è controllare il livello di zucchero nel sangue. È possibile farlo mangiando diritto, esercitando, mantenendo un peso sano, e, se necessario, prendere farmaci per via orale o insulina.

  • Dieta. La vostra dieta dovrebbe includere un sacco di carboidrati complessi (come i cereali integrali), frutta e verdura. È importante mangiare almeno 3 pasti al giorno e non saltare mai un pasto. Mangiare all’incirca alla stessa ora ogni giorno. Questo aiuta a mantenere l’insulina o medicina e livelli di zucchero costante. Evitare calorie vuote, come cibi ricchi di zuccheri e grassi o alcol.
  • Esercizio. L’esercizio fisico aiuta il corpo a usare l’insulina e ad abbassare il livello di zucchero nel sangue. Aiuta anche a controllare il peso, ti dà più energia, ed è un bene per la vostra salute generale. L’esercizio fisico è anche un bene per il cuore, i livelli di colesterolo, la pressione sanguigna e il peso. Questi sono tutti fattori che possono influenzare il rischio di infarto e ictus. Parlate con il vostro medico per iniziare un programma di esercizi.
  • Mantenere un peso sano. Perdere peso in eccesso e mantenere un peso corporeo sano vi aiuterà in 2 modi. In primo luogo, aiuta l’insulina lavorare meglio nel vostro corpo. In secondo luogo, abbasserà la pressione sanguigna e diminuirà il rischio di malattie cardiache.
  • Prendete la vostra medicina. Se il diabete non può essere controllato con la dieta, l’esercizio fisico e il controllo del peso, il medico può raccomandare la medicina o l’insulina. La maggior parte delle persone affette da diabete di tipo 2 inizia con una medicina orale (presa per bocca). I farmaci orali possono indurre il corpo a produrre più insulina. Essi aiutano anche il vostro corpo a utilizzare l’insulina che rende più efficiente. Alcune persone hanno bisogno di aggiungere insulina al loro corpo con iniezioni di insulina, penne di insulina, o pompe di insulina. Assumere sempre i farmaci esattamente come prescritto dal medico. La medicina orale non funziona per tutti. Non è efficace nel trattamento del diabete di tipo 1. La terapia con insulina è necessaria per tutte le persone che hanno un diabete di tipo 1 e per alcune persone che hanno un diabete di tipo 2. Se avete bisogno di insulina, dovrete darvi un colpo (sia con una siringa o con una penna per insulina). Il suo medico le dirà che tipo di medicina dovrebbe prendere e perché.

Il medico analizzerà la glicemia ogni 3 mesi con un test A1C. Inoltre, è possibile testare la glicemia da soli per tutto il giorno. È necessario utilizzare un monitor della glicemia per controllarlo da solo. Ciò comporta la puntura del dito per il sangue e l’inserimento di una striscia reattiva nel sangue per ottenere i risultati. Se la glicemia diventa troppo bassa, si potrebbe sentire stanco, problemi di coordinazione muscolare, sudore, difficoltà a pensare o parlare chiaramente, torsione, sensazione di svenire, diventare pallido, perdere coscienza, o avere un attacco. Al più presto segno di uno di questi sintomi, mangiare o bere qualcosa che aumenterà la glicemia veloce. Questo potrebbe includere caramelle, succhi di frutta, latte o uva passa. Se non ci si sente meglio in 15 minuti o se il monitoraggio mostra che il livello di zucchero nel sangue è ancora troppo basso, mangiare o bere un altro elemento per aumentare la glicemia in fretta. Tenere sempre a portata di mano una scorta di questi oggetti per le emergenze.

Non si può sapere se la glicemia è troppo alta a meno che non si prova da soli. Tuttavia, si possono verificare sintomi comuni come minzione frequente, sete estrema, visione offuscata e stanchezza. Alcuni fattori non correlati al cibo possono rendere la glicemia alta. Questo include non prendere l’insulina correttamente, mangiare troppo durante un pasto, malattia, avere cambiamenti ormonali, e lo stress.

Se il livello di zucchero nel sangue è troppo alto e si assume insulina, potrebbe essere necessario assumere una dose extra di insulina ad azione rapida o breve per tornare alla normalità. Il medico può dirti quanta insulina devi assumere per abbassare il livello di zucchero nel sangue.

Vivere con il diabete

È possibile vivere una vita normale con il diabete ben controllato. Tuttavia, è necessario prestare attenzione alla vostra dieta, peso, esercizio fisico e medicina. Se non si controlla il diabete, si avrà troppa glucosio nel sangue. Ciò può portare a gravi problemi di salute, tra cui malattie cardiache e danni ai nervi e ai reni. Queste sono note come complicanze diabetiche. Le complicazioni includono:

  • Neuropatia diabetica (danni ai nervi). Ciò rende difficile per i nervi inviare messaggi al cervello e ad altre parti del corpo. Si può perdere la sensazione in alcune parti del corpo o avere una sensazione dolorosa, formicolio o bruciore. La neuropatia colpisce più spesso i piedi e le gambe. Se si ha neuropatia, non si può essere in grado di sentire una piaga al piede. La piaga può infettarsi. Nei casi più gravi, può essere necessario amputare (rimuovere) il piede. Le persone che soffrono di neuropatia possono continuare a camminare su un piede che ha danneggiato le articolazioni o le ossa. Questo può portare ad una condizione chiamata piede Charcot. Il piede della culla causa gonfiore e instabilità nel piede ferito. Può anche causare la deformazione del piede. Tuttavia, questo problema può spesso essere evitato. Controllate i vostri piedi ogni giorno. Consultare immediatamente il medico se si nota gonfiore, arrossamento e sensazione di calore al piede. Questi possono essere segni di piede Charcot. Il medico dovrebbe anche controllare i piedi frequentemente. La neuropatia può anche causare disfunzioni erettili negli uomini e secchezza vaginale nelle donne.
  • Retinopatia diabetica (problemi agli occhi). Questo colpisce la parte dell’occhio chiamata retina. È la parte dell’occhio che è sensibile alla luce e invia messaggi al tuo cervello su ciò che vedi. Il diabete può danneggiare e indebolire i piccoli vasi sanguigni della retina. Quando i vasi sanguigni della retina sono danneggiati, il liquido può fuoriuscire da essi e causare gonfiore nella macula. La macula è la parte della retina che ti dà una visione nitida e chiara. Il gonfiore e il liquido possono causare una visione sfocata. Questo rende difficile per voi vedere. Se la retinopatia peggiora, può portare alla cecità. La chirurgia laser può essere spesso utilizzata per trattare o rallentare la retinopatia se trovata presto. Le persone affette da diabete dovrebbero sottoporsi a un esame oculistico una volta all’anno. Consultare il proprio medico se si ha visione offuscata per più di 2 giorni, improvvisa perdita della vista in 1 o entrambi gli occhi, macchie nere o in movimento grigio spesso chiamati “galleggianti”, luci lampeggianti, o dolore o pressione negli occhi.
  • Nefropatia diabetica (danni ai reni). Questo è un danno ai vasi sanguigni nei reni. Ciò significa che i reni hanno problemi a filtrare i rifiuti. Alcune persone che hanno la nefropatia alla fine avrà bisogno di dialisi (un trattamento automatico che elimina gli sprechi dal sangue) o un trapianto di rene. Il rischio di nefropatia è aumentato se si ha sia il diabete e pressione alta, quindi è importante controllare entrambe queste condizioni. Proteina nelle urine è di solito il primo segno di nefropatia. Questo dovrebbe essere verificato annualmente.
  • Malattie cardiache e ictus. Le persone che hanno il diabete sono a maggior rischio di malattie cardiache e ictus. Il rischio è ancora maggiore per le persone che hanno il diabete e il fumo, hanno la pressione alta, hanno una storia familiare di malattie cardiache, o sono in sovrappeso. Le malattie cardiache sono più facili da curare quando vengono catturate precocemente. E ‘molto importante consultare il medico su base regolare. Lui o lei può testare per i primi segni di malattie cardiache. Questo include il controllo dei livelli di colesterolo. Se il suo livello di colesterolo è superiore a quello raccomandato, il suo medico le parlerà dei cambiamenti nello stile di vita e della medicina per aiutarla a tenere sotto controllo il colesterolo.

Più a lungo il diabete è incontrollato, più danni si arrecano alla salute. Ecco perché il trattamento è importante a qualsiasi età. Mantenere i livelli di zucchero nel sangue molto vicini all’ideale può ridurre al minimo, ritardare e in alcuni casi anche prevenire i problemi che il diabete può causare.

Domande da porre al medico

  • Il diabete può peggiorare anche se si fa tutto bene?
  • Come faccio a capire la differenza tra il piede della Charcot e la gotta?
  • Posso prevenire il diabete gestazionale?
  • I bambini di una mamma con diabete gestazionale svilupperanno il diabete?

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *